Progetto in video Venezia-Puglia di Tiziano Biasioli

Questo sito non utilizza cookie di profilazione. Sono utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”.
Leggi l'informativa estesa per informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie.

 
 
 

 

 
 

L'Associazione Pugliesi di Padova ha presentato alla Fiera di Padova il progetto del video

La Repubblica di Venezia e la Puglia
Due Regioni: una storia di commerci e cultura

Sono intervenuti: prof. Nereo Tiso, Consigliere al Comune di Padova; avv. Elisa Venturini, Consigliere alla Provincia di Padova; dott. Giovanni Mariella, Vice Presidente del Consiglio Generale dei Pugliesi nel Mondo della Regione Puglia

Il progetto, nato da un'idea di Donato Coluccia e Tiziano Biasioli, è stato introdotto da Donato Coluccia, Presidente dell'Associazione Pugliesi di Padova, mentre Tiziano Biasioli, titolare di Belle Epoque Film, ha presentato il progetto che qui sotto vi presentiamo in sintesi.

Presente sul palco anche il modellino di una galea veneziana, nave da guerra attraccata per decenni nel porto di Trani a difesa dai Turchi, a salvaguardia delle rotte commerciali mediterranee.

 

 

Progetto

La Repubblica di Venezia e la Puglia
Due Regioni: una storia di commerci e cultura

Inevitabilmente potrebbe essere l’avverbio che sintetizza i rapporti intercorsi fra la Serenissima Repubblica di Venezia e la Puglia.

Scopo del film è presentare l'intenso scambio commerciale e culturale fra le due Regioni culminato nel '500, ad esempio, con la fornitura alle chiese Pugliesi di opere d'arte di artisti quali: Veronese, Tintoretto, Palma il Giovane, il Padovanino.

La Puglia da parte sua offriva ospitalità ai mercanti e alle galee da guerra veneziane e inoltre forniva alla Serenissima prodotti strategici quali: il grano, i prodotti della pesca, il sale, l'olio.

E' da ricordare che il gonfalone del leone marciano sventolò dal 1495 al 1509 su sette porti pugliesi: Monopoli, Polignano, Gallipoli, Otranto, Brindisi, Trani e Mola.

Il filmato fa parte del progetto più ampio dal titolo:

Il Leone di Venezia sul Mediterraneo

che in questi ultimi anni la casa di produzione Belle Epoque Film sta sviluppando a partire da Istria, Dalmazia, Montenegro, Creta, Corfù, Peloponneso.