Il Vinitaly fotografato da Tiziano Biasioli

Questo sito non utilizza cookie di profilazione. Sono utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”.
Leggi l'informativa estesa per informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie.

 

 

Vinitaly 2018
 

 

 

Gli eventi di martedì 17 aprile
 
Presentazione del Prosecco DOCG alla delegazione Cinese
 
 

 

 

 

 
 

 

 

 
 

 

 

 

 
 

 

 

 
 

 

 

 

 
 

 

 

 
 

 

 

 

 
 

 

 

 

 

 

 

Ricevimento della delegazione Brasiliana del Rio Grande do Sul
presso lo stand della Regione Veneto
   


 
Presentazione del Formaggio Asiago presso lo stand dei Vini dei Colli Berici
 
 

 

 

 

 
 

 

 

 
 

 

 

 

 

 

Dai Colli Euganei
 
 

 

 

 

 
 

 

 

 
 

 

 

 

 
 

 

 

 

 

Degustazioni dei Vini di Gambellara e di Breganze
presso lo stand della Regione Veneto
 
 

 

 

 

 
 

 

 

 
 

 

 

 

 
 

 

 

 
 

 

 

 

 

 

Presentazione dell'originale Pan da Vin
presso lo stand della Regione Veneto
 
 

 

 

 

 
 

 

 

 
 

 

 

 

 
 

 

 

 
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
 

 

 

 

 

 

   
Solo l'autore del reportage si è ricordato di brindare col
"Leon de Samarco"
   

 

 

Gli eventi di domenica 15 aprile

 
   

 
L'inaugurazione dello stand
della Regione Veneto
 

Grande festa domenica 15 aprile per l'inaugurazione dello Stand della Regione Veneto che da quel momento ha ospitato una successione di manifestazioni e degustazioni di vini guidate da Sommelier e Tecnici professionisti.

La Presidente del Senato Casellati (seconda carica dello Stato) ha tagliato il nastro sorretto da bambini con sindrome di Down e con un ragazzo in carrozzina chiamato in prima fila dal Governatore Zaia.

Oltre ad alcuni membri della giunta abbiamo notato la presenza dello scrittore, scultore e alpinista Mauro Corona e del Segretario della Lega Nord Matteo Salvini.

Il primo evento è stato il brindisi in onore della Cantina Carpenè Malvolti, un pilastro dell'enologia Veneta e Italiana, che festeggia i 150 anni.

Da notare che Antonio Carpenè nel 1876 fu, insieme a Giovanni Battista Cerletti, tra i fondatori della famosa Scuola Enologica di Conegliano.

“Se c'è prosecco, c'è Carpenè” ha dichiarat il Governatore del Veneto Luca Zaia!

 

 

 
 
 
 
 
 
 

 

 

 

 
 

 

 

 
 

 

 

 

 
 

 

 

 
L'inaugurazione del Vinitaly
 

Il 15 di aprile 2018 si è inaugurata la 52a edizione del Vinitaly una delle più importanti rassegne mondiali sul mondo del Vino con 4300 espositori italiani ed esteri.

Sono intervenuti importanti nomi della politica fra i quali: la neo eletta Presidente del Senato Elisabetta Casellati, il Governatore del Veneto Luca Zaia, gli Assessori Regionali Federico Caner, Elisa de Berti, Giuseppe Pan e il Presidente del Consiglio Roberto Ciambetti.

 
 
 

 

 

 

 
 

 

 

 
 

 

 

 

 
 

 

 

 
 

 

 

 

 
 

Il successo lo si è potuto constatare immediatamente all'arrivo osservando  la grande massa di appassionati in attesa di fronte ai varchi d'accesso.

 
 
 
 
visita le nostre pagine dedicate a

Cibo, vino, ospitalità

 


 
Le donne del Vinitaly
 
 

 

 

 

 
 

 

 

 
 

 

 

 

 
 

 

 

 
 

 

 

 

 

 
 

 

 

 

 
 

 

 

l'autore del reportage Tiziano Biasioli e Francesca Nonino


 
     
     
 

Biasioli Film produce video di
enogastronomia e
agricoltura
per informazioni
clicca qui
 

     
     
 
 

 


 
Vini dei Colli Berici

Carmenère VS Cabernet Franc – Identità e sfumature

   

Nello stand dei Vini dei Colli Berici abbiamo partecipato ad un interessante incontro "Carmenère VS Cabernet Franc – Identità e sfumature" per osservare e assaporare le differenze fra i due vini.

Ha condotto la degustazione Giovanni Ponchia, direttore del Consorzio Vini Colli Berici, affiancato da due dei produttori dei vini presentati: Tenuta Monte San Giorgio e Cantina Mattiello.

Le varietà Carmenère e Cabernet Franc sono state spesso confuse e sovrapposte.

Ora le cose sono cambiate e i due vini vivono vite distinte; è da notare, fra l'altro, che il Carmenère è più precoce rispetto il collega.

I Colli Berici detengono il primato del più grande vigneto in Europa di questa qualità.

Durante le nostre peregrinazioni fra i vigneti del Veneto l'avevano già incontrato e apprezzato in Provincia di Padova, nel Dominio di Bagnoli (ora della famiglia Borletti) dove fu impiantato dai passati proprietari di quei territori, i Principi d'Arenberg, di origine francese, che lo fecero arrivare dalla Francia nel 1856 assieme ad altri Bordolesi.

 
 

 

 

 
     
  Vedi anche il nostro sito dedicato al Baccalà
www.baccalaeurope.eu